Roberto De Siena

Nasce una nuova collaborazione, tra arte pittorica, musica e incontro con il Sè profondo.

Incontro Roberto in occasione della mostra AGORARTE organizzata dall’Associazione Itinerarte di Savigliano

Roberto è uno dei 7 artisti che espongono e io, insieme a Cristiana Deregibus, propongo una visita teatralizzata alla mostra in uno  degli eventi collaterali proposti.

Le nostre attività sono spunto di confronti e scambi in cui le arti s’intrecciano perfettamente con i percorsi di vita personali trovando nuovi paradigmi grazie a  interessi comuni, musica a 432 Hz, fisica quantistica, arti pittoriche e arti sceniche.

Oltre ad essere uno straordinario pittore, Roberto è un musicista e la sua passione per gli strumenti antichi, fanno scattare in me nuove idee .

Nasce così una nuova  creatura, in brevissimo tempo, immersi nel flusso di energie in continua evoluzione, ci troviamo a voler compiere una nuova sperimentazione.

A partire da settembre tutte le news, io e Roberto proporremo insieme un workshop per offrire un nuovissimo strumento a chiunque voglia esserne fruitore.

 

Roiberto De Siena dice di sè:

Roberto De Siena – 1960
Autodidatta.

La mia attività inizia negli anni ‘80 con la lavorazione del vetro: restauro di vetrate antiche, vetrofusione, incisione.

In quegli anni mi sono anche dedicato alla fondazione di “Lavorazioni artistiche”, un punto di ritrovo per pittori, scultori, architetti e musicisti aperti al confronto ed allo scambio creativo di conoscenze. In seno al quale sono nati diversi progetti, mostre e lavori davvero interessanti.

Sono anche un musicista dedito alla riscoperta di musiche antiche e soprattutto alla loro rielaborazione in chiave moderna. Anche in questo ambito, ho partecipato a numerosi progetti musicali, tournée, incisioni discografiche …

Dagli inizi del 2000 la mia personale ricerca sulla pittura mi ha portato ad un lavoro quotidiano, quasi inarrestabile, di esplorazione di nuovi linguaggi.
Ho partecipato e partecipo tutt’ora ad eventi espositivi anche all’estero.

 

Condividi
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone